mercoledì 27 giugno 2012

Piccolo lutto felino




Piccolo lutto felino,
fruscia via lieve,
senza clamore, senza pretese.

Dolore e dignità
come fusto e corteccia.

Piccolo lutto felino,
mesto soffio minimale
di fronte ad uragani di male.

Ma una lacrima in pelliccia scorre
lungo la guancia,
l’anima ha le vibrisse
e polpastrelli a cuscinetto
picchiettano nel cuore
zampatine di nobiltà.

4 commenti:

MR ha detto...

bellissima e dolcissima. l'anima dei felini resta, non c'è niente da fare. ma scusa, gilli, per chi l'hai scritta' :(

Gillipixel ha detto...

@->Maria Rosaria: grazie cara EmRose...purtroppo nel giro di un mese o poco più ho perso due micine alle quali ero molto affezionato...lo so di essere risultato un po' oscuro, ma non me la sentivo di addentrarmi in particolari che mi avrebbero fatto stare solo più male...

Vista la "logistica" del posto in cui abito, con molta campagna e tanto spazio felino intorno, i mici che vivono qui hanno la possibilità di fare una vita in piena libertà, tenerli sempre in casa è impossibile...però, nel tempo stesso ci sono sempre tante insidie per loro...

Così...

Bacini di gratitudine

CRISTINA BERARDI ha detto...

Caro Gilli, comprendo il tuo dispiacere, ...hai scritto una poesia dole e triste e anche molto bella.
Ti mando un abbraccio :=)) ((=:

Gillipixel ha detto...

@->Cristina: grazie Cri, sei sempre molto gentile...il dispiacere di origine felina è una cosa del tutto particolare, così come lo è la gioia che queste piccole bestiole sanno dare nei momenti belli...in tutti e due i casi senti di essere stato coinvolto in una dimensione particolare, molto intensa...non saprei dire meglio...

Ciao Cri

Bacini ad abbraccio