martedì 16 agosto 2011

Buon scampato Ferragosto


Ma questo Gillipixel, ma chi sarà mai? Chi si nasconde dietro lo strambo nomignolo? Forse un’associazione di produttori manifatturieri di vaccate? Forse un consorzio di confezionatori riuniti di boiate sottovuoto?

Non a caso, gira ormai voce che non si tratti di una singola persona scrivente, bensì, come già in certe leggende sorte attorno alle figure di Omero o di Shakespeare, di un’equipe di scribacchini, in questa circostanza decisamente male assortiti. Lo stupore, nella fattispecie, non va a posarsi infatti sulla presunta maestria letteraria del soggetto, ma scaturisce piuttosto dall’inverosimiglianza della mole di str…ate (per chi vuole, la “onz” si può trovare come sorpresa nelle patatine…), che il medesimo è in grado di sfornare. Tanta demenza “nullificante” condensata in una sola persona ed ostentata con tale fierezza, non si era mai vista.

Gillipixel sarà dunque uomo oppure donna? Sarà più uomini o più donne, oppure ancora un gruppo promiscuo di uomini, donne e gatti?

Sono domande che mi ripeto spesso pure io, cari amici viandanti per pensieri. Soprattutto in questi giorni di metà estate. Sì, perché, aprile sarà pure il più crudele dei mesi, caro T.S. Eliott, e chi ti dà torto. Ma lasciamelo dire, anche agosto in fatto di bastardaggine si difende mica male.

Ferragosto s’impone al mio palato sempre con un retrogusto di mestizia, così come succede col Capodanno. Nel tempo, ci ho fatto un po’ il callo e mando giù con meno fatica, ma un senso di spiacevolezza permane in ogni modo.

La fregatura però è che viene anche da pensare: per fortuna che ad un certo punto dell’anno, arriva Ferragosto. Sono “feste cipolla”: ad ogni loro passaggio, ti levi uno strato, molli giù qualche fogliolina usurata. Non è mai propriamente indolore, però ti carichi delle speranze di cui è cosparso il nuovo lucido mantello che quasi senza renderti conto, ti sei ritrovato cucito addosso.

Questo tipo di feste superiori, di passaggio, sono come un amore mai colto, oppure come un amore colto così tanto e in misura talmente sconvolgente, da averci lasciato sempre dentro il rammarico di non averlo vissuto nella sua interezza, proprio perché essa era eccessivamente smisurata per le limitate capacità passionali e sensuali di cui si disponeva. Ferragosto (e anche Capodanno) condensa nel culmine dalla contraddizione esistenziale, suscita sbalordimento agrodolce, deposita nel cuore e nei polmoni il medesimo meravigliato timore notturno scaturito da un onirico incidente adolescenziale.

Anche per questa serie di motivi (oltre che per una ben più prosaica penuria di tempo, in cui sono incappato ieri…), quest’anno invece di buon Ferragosto, vi auguro un “buon scampato Ferragosto”, cari amici viandanti per pensieri. Anche per quest’anno l’abbiamo sdoganato. Al prossimo, ci penseremo. Grazie di cuore ancora a tutti, a chi mi legge, a chi commenta, a chi non commenta, a chiunque passi di qui lasciando giù un sorriso.

Questo Ferragosto, fra l’altro, lascia in coda una piccola sorpresa. "Per un pelo", uno dei componenti della scribacchiante banda Gillipixel non veniva colto nel bel mezzo di un fotogramma. Ma non fidatevi mai, si tratta pur sempre di una bestiaccia subdola e sospettosa. Appena sentito l’eco del clic, con gesto fulmineo ha dribblato lo scatto, lasciando catturata dentro la fugace inquadratura soltanto una propaggine di sé.
Ed alla fine, come potete ben constatare dalla risicata immagine, non si trattava tanto di questione di “un pelo”. I peli in ballo erano ben più folti.

Il mistero s’infittisce…

12 commenti:

Paolo ha detto...

Sia che si tratti di più individui che di un solo individuo con sindrome di personalità multipla:-)
di certo trattasi di portatore/i sani di simpatia e genialità.

Grazie
a Te
uomo/donna/gatto
in questa valle di lacrime
c'è il piacere di strappare un sorriso a noi viandanti del tempo perso:-)

Un Saluto
a Te, Voi- suona un pò fascista ...ma è riferito alla pluralità- singolare:-)
di Gillipixel

farlocca farlocchissima ha detto...

be' ferragosto come capodanno sono momenti in cui "ci si deve divertire". da tempo, per puro spirito di contraddizione e snobismo implicito, ho abbandonato tale "dovere". certi fine anno li ho fatti andando a letto, da sola, prima di mezzanotte e senza sentirmi menomata, anzi felice della possibilità di svegliarmi all'alba e godere della città vuota il primo di gennaio. ferragosto lo passo in città da anni ed è una-meraviglia! roma vuota o quasi, niente traffico... aaaah (sospiro soddisfatto) vai ovunque un 10 minuti, passeggi in mezzo alla strada senza paura di morire...
poi capita che a volte si passi parte del dì di festa sotto ad un lavello, a ripar sifoni, mentre qualcuno che non sa come fare ti spiega cosa devi fare... allora il grado di surrealtà giunge al massimo ed è vera festa :-) :-)

bacini idraulico-festivi

Gillipixel ha detto...

@->Paolo: eheheheh :-) grazie, Paolo :-) va bene anche il Voi, non preoccuparti, non lo associo a niente di storicamente nefasto :-)

Questo spazio virtuale può essere spazio di gioco...forse uno dei pochi che ci rimane...sarebbe un peccato sprecarlo (sempre fermo restando il rispetto reciproco, quello è ovvio...)

Quindi, grazie ancora per essere sempre simpatico partecipe di questo gioco :-)

Saluti da uno dei componenti della "Squadra Gillipixel":
Maaaoooo (...sono il gatto...oh, oggi ero di turno io :-)

Gillipixel ha detto...

@->Farly: cara Farly, non ci crederai, ma l'episodio che mi racconti mi ha evocato uno strano dejavù...l'avrò vissuto io? L'avrai vissuto tu? L'avranno vissuto le 2 metà di chimera riunite per l'occasione?...Boh :-)

Quel che conta è essere multipli nella curiosità e negli interessi :-)

Bacini sfaccettati :-)

Vanessa Valentine ha detto...

Ma che bella zampotta umana?felina?chimerica??:)))))))))
confessa che ti piace passeggiare in giardino a piedi nudi...uno dei veri piaceri dell'estate!
Come direbbe il Cappellaio Matto, è un buon Non-Compleanno!, quindi un felice scampato Ferragosto (ma anche scampato S. Valentino, scampato S. Silvestro e via sciorinando i santi) a te. Che bello quando te ne stai stravaccato in letto a leggere a Ferragosto, al freschetto, mentre sulla spiaggia impazza la festa danzereccia dei centomila...abbiamo torto noi? loro?
Boh.
:)))))))))
Belli anche i fiori, quelli violetti li avevo anch'io ma la grandine me li ha decimati (sob).
:(((((

Gillipixel ha detto...

@->Vale: ehehehehe :-) allora buon non-Capodanno a te, Vale :-)

Ebbene lo confesso: I am guilty :-) sono colpevole incallito :-) anzi: impiedito (teribbile...:-)
Sono un passeggiatore giardinario a zampa discinta :-) sai che ci volevo quasi scrivere un articoletto? :-) ma è una goduria che uno non se ne fa un'idea :-) l'erbetta che ti carezza la pianta è di un piacevole che non ci si immagina nemmeno :-)

Peccato per i fiorellini granditati :-(

Anche la zampa ringrazia :-)
Ciao Vale :-)

Bacini a piedi nudi :-)

CRISTINA BERARDI ha detto...

UN saluto a Toi da cristina
p.s. mi prendo una pausa fino a settembre...al mio ritorno quanti Sir Gillies troverò? Spero almeno uno di loro mi venga a trovare ogni tanto!! :=))))

Gillipixel ha detto...

@->Cristina: grazie del saluto, Cristina :-) buon periodo di riposo...e non temere, qui i Gillipix spuntano dal terreno come fili d'erba :-) non si rischia di rimanere senza :-)

Bacini a sentirci presto :-)

Occhi blu ha detto...

Nonostante abbia asserito nel commento precedente che "mi spaventi", continuo a leggerti, in base alle etichette di mio interesse.
Qui sono giunta e qui si induce al dubbio: Gillipix non è uno, ma sono due o tre?
Trattasi di ménage à trois o di blog plurigestito?
Finora, mi sono rivolta a te pensando fossi uno e maschio!
:(
Spero di non avervi fatto troppo ridere (non è che mi piace farmi prendere in giro)!
:((

Gillipixel ha detto...

@->Occhi Blu: cara OuBee, l'ultima fra le mie intenzioni, quella che nemmeno ho sfiorato con i più remoti dei miei pensieri, quando mi sono messo a scrivere qui su, era quella di spaventare qualcuno :-)

Sono uno, sono maschio...anche se forse non sembrerà troppo dalle cose che scrivo :-) il fatto di averti dato l'illusione che io fossi molti e forse femmina, un po' mi lusinga, ma ti assicuro che non è voluto...io scrivo quello che sento...come risulto, non lo so mai bene e non sto certo a pianificare la cosa :-)

Grazie ad ogni modo per questi tuoi commenti retroattivi...sto cercando di mettermi in pari :-)

Bacini retroattivi :-)

Occhi blu ha detto...

Caro Gilli, premesso che sono una grande ingenua, fin dall'inizio quando cominciai ad interagire con te avevo inteso fossi uno e maschio (anche perché così è definito nel tuo profilo).
Tuttavia quando arrivai a questo post, in cui sia tu che gli altri commentatori allusero alla tua plurima identità, pensai di essermi sbagliata e di essere stata l'inconsapevole "vittima" di un gioco in cui più persone (forse anche una donna) interagivano con me.
Ovviamente, questo non mi fece piacere, mi deluse molto e mi fece sentire anche presa un po' in giro.
Avere la conferma, ora, che sei uno e maschio, e non quello "di turno oggi" a rispondere, mi rasserena molto.
Grazie! Grazie, Gilli, per aver soddisfatto la mia richiesta!
Per me non è importante sapere il tuo nome, quanti anni hai, dove abiti, cosa fai*, ma sapere chi sei (maschio e una persona).
;)

*lo so già: ti chiami Giulio (Gilli), sei intorno ai 40 anni, abiti nella bassa campagna lombarda (Cremona), sei laureato e svolgi un lavoro statale.

N.B. ti ho svelato l'idea che mi sono fatta su di te leggendoti, non perché tu mi risponda, ma per farti ridere (non ci ho azzeccato! o forse sì?).
:))

Gillipixel ha detto...

@->Occhi Blu: l'argomento di questo vecchio articoletto, OuBee (cara? :-), era scherzoso, ovviamente...mi spiace per il tuo fraintendimento, che però, al tempo stesso, ho trovato tenero e lusinghiero nei miei confronti...giocavo sul personaggio di Gillipixel, ma assolutamente non volevo prendere in giro nessuno...

Ti confermo, sono uno, singolare, individuale, e sono maschio (spetta che do un'occhiata di verifica nelle mutande...sì, mi pare ci sia tutto il necessario...:-)

Per il resto, mi piace che Gillipixel rimanga più un personaggio, qui su...tutto qui...

Bacini gillipixiani ma maschi :-)