giovedì 2 settembre 2010

Do not consider me gone!


Cari amici viandanti per pensieri, non sono sparito...magari!!!...
E' solo che alcuni molesti lavoretti domestici forzati di gratta e ridipingi, mi hanno imbrigliato tutte le forze in questi giorni e mi sono rimaste zero energie concettuali.
Non sono avvezzo alla fatica fisica vera e propria, e quando mi è capitata fra i piedi, mi è sempre successo di provare delle specie di estasi da stanchezza. Quando sorpasso la barriera del suono della schiena piegata, il mio raziocinio emette il relativo "boom", e vedo l'inaudito, e sento l'inveduto.

Questa volta ho visto che mi sarebbe piaciuto essere eroe per una sera.
Invece di carta vetrata e pennello, un lazo ed un fiero appaloosa delle praterie sarebbero stati i miei strumenti di lavoro. Dopo una giornata di fatiche a domare mustang e marchiare vitelli al mio ranch, mi sarei concesso una serata in quel bar lungo la statale 69.

Sarei andato al bancone ad ordinare il mio whisky doppio (...che non ho mai capito di che minchia è il doppio) e subito avrei visto un gruppo di sbruffoncelli importunare una ragazza ad uno dei tavolini. Con un intervento a base di cazzotti e calci in culo, avrei fatto fare le scintille alle suole degli ingrati importunisti, una volta polverizzati i quali, sarei stato invitato dalla gentile signorina a sedere vicino a lei.

Avrebbe avuto due tette siderali (...e se no, cosa mi sarei scomodato a fare), e sarebbe stata la ragazza più dolce del vecchio west, capelli neri e occhi profondi come un orizzonte.
Dopo un piacevole tempo passato in armoniosa conversazione, mi avrebbe invitato a casa, se per caso mi fosse andato di assaggiare la sua torta di mele.
Io mi sarei alzato di scatto, e mentre l'avrei presa dolcemente per mano, per accompagnarla verso il mio furgoncino Dodge modello "Old Vaccar", dal juke box sarebbe partita questa canzone:



Minchia!!!...ma cosa c'era dentro in quella vernice con cui ho fatto l'aerosol tutto il giorno?

4 commenti:

Antonella ha detto...

A volte queste fantasie finiscono che arriva uno grande e grosso che solleva il malcapitato e poi lo fa scorrere sul banco del saloon. Insomma, è andata bene. Baci alcolici

farlocca farlocchissima ha detto...

si sa che a sniffare colla e vernice poi si hanno le visioni... però belle le tue! baci esausti e chimerici

Gillipixel ha detto...

@->Antonella: per fortuna sono solo fantasie, Anto, le mie :-) e quando mai potrei fare una cosa del genere io nella realtà?
Bacini al Martini :-)

Gillipixel ha detto...

@->Farly: son stati momenti d'ispirazione pura, in effetti Farly :-) forse più per la fatica però :-)
Bacini lavoratori :-)