domenica 28 agosto 2016

"Un pensiero al giorno" 153 - "007, la spia che mi istruiva"

"Un pensiero al giorno"

153 - "007, la spia che mi istruiva"

Pensieri balzani, nati dalla visione estiva di alcuni episodi di 007: James Bond, il gran "ganassa" che ti surclassa.

Ci avrete fatto caso sicuramente: il birbaccione di turno contro cui Bond si ritrova a battagliare, ha spesso come scopo la distruzione dell'umanità.

Alla fine, non si capisce mai bene la motivazione. Magari è così incasinata, che subito intuiamo che non ce ne deve fregare. Quel che conta è che il cattivone vuol far sparire tutti gli uomini dalla Terra, giusto perché non li può soffrire.

Però, quello che quasi sempre ci è sfuggito, a noi spettatori distratti, era che nel frattempo, sin dagli anni di diffusione delle prime avventure di 007, l'umanità si stava già impegnando alla grande per distruggersi da sola.

Figurarsi, all'epoca c'era addirittura la guerra fredda, con gli arsenali nucleari zeppi come uova, poi la crescente incuria ecologica, guerre in ogni angolo del globo, ignoranza a tutto spiano come se piovesse, senza risparmiare nemmeno una latitudine.

Si sa, i birbaccioni bondiani sono alquanto privi di fantasia, perché se avessero fatto mente locale solo per un attimo su questo dettaglio, avrebbero capito che la vera, geniale mossa, per rompere le balle sul serio all'umanità, sarebbe stata non quella di distruggerla, ma di provare a salvarla.

Ecco allora che compito della SPECTRE, avrebbe dovuto essere agire a favore dell'umanità, andando contro il suo stesso pervicace desiderio di auto-annientamento: questo sì che sarebbe stato il più fastidioso dei dispetti!

Ernst Sapiens Conoscenzio, il cattivone numero uno dell'organizzazione SALINZUK (così si sarebbe chiamata la SPECTRE, tramutata da criminale in pedagogica) sarebbe stato un esimio docente universitario dalla cultura enciclopedica, e avrebbe combattuto in ogni angolo del globo per sconfiggere l'ignoranza, diffondere il sapere, la sensibilità, debellare il preconcetto, sradicare il pregiudizio.

Sarebbe stata la guerra più dura di tutti i tempi (altro che mettere due bombette atomiche per far saltare il pianeta...quello son buoni tutti!).

Considerata l'improbità del compito, anche James Bond si sarebbe schierato dalla parte dell'organizzazione SALINZUK. Gli sarebbero stati forniti incredibili gadget tecnologici da Q, il fedele capo laboratorio dei servizi segreti di Sua Maestà. Orologi da polso che si mutano in vocabolari; la classica Aston Martin che sputa correzioni grammaticali dai tubi di scappamento; corsi di anti-analfabetismo esistenziale solubili in un calice di champagne; e tanti altri mirabili ammennicoli studiati per combattere l'autolesionismo umano.

Sarebbe stato salvo anche il buon nome da playboy di Bond, perché fra tutte le professoresse necessarie all'impresa, non avrebbe avuto difficoltà a farsi onore.

Questa sarebbe stata la trama più logica: la SALINZUK che salva l'umanità. Ma noi invece no, siamo sempre rimasti fissati sull'idea che la SPECTRE dovesse distruggere il mondo.


4 commenti:

Ou Bee ha detto...

Ma che numero di scarpe porti??!!
Il 46??

Ecco la mia analisi:
1. piede lungo da giocatore di basket o cmq di individuo più alto della media;
2. piede non sformato, non consumato, non usato per lavori di fatica;
3. piede abbastanza curato con un solo calletto nel dito dopo l'alluce;
4. piede affatto peloso per gamba pelosetta.

Conclusione:
Bel piede per essere un individuo maschile!!
Oppure, Gillipix, sei del genere neutro (das, des, dem, das)?
:))

Ou Bee ha detto...

P.S. se non si fosse capito, sono passata ad analizzare il tuo "fetón" (come si dice dalle mie parti) perché non mi piace e non mi è mai piaciuto James Bond. È un genere di film che attira voi maschietti, per i superbolidi e le superdonnine del superfigo-megaintelligente-iperelegante-nonché galante OO7.
Forse vi piace perché vorreste avere il suo fascino conquistatore oppure le sue fuoriserie oppure ancora la sua vita spericolata.
Cosa vi attira di più?
La supermodella, la superauto o la supervita al cardiopalmo?
Dimmelo tu, Gillipix ...
;)

Gillipixel ha detto...

@->Occhi Blu: Avrai arguito, Ou Bee, che la mia "passione" per James Bond (nata fra l'altro durante questa estate, grazie alla programmazione di rai3) si basa tutta sull'ironia :-) non mi interessano i suoi ingredienti classici, mi piace come potrebbe piacere un tipo da bar, che entra, paga da bere a tutti e si mette a sparare le balle più grosse immaginabili :-)
Le sue imprese sono talmente pacchiane che non possono non strappare un sorriso...è quasi fatto per essere direttamente parodizzato...infatti ne hanno fatto mille parodie, e anche io nel mio piccolo ci ho provato :-)

Bacini al servizio di sua maestà :-)

Ou Bee ha detto...

Mmhhh!!
Moooolto strano che trattasi solo di ironia/parodia ...
Sei proprio sicuro che non siano stati "gli ingredienti classici" (donne e motori) ad attirare la tua attenzione per tutta l'estate?
Se così non fosse, sei proprio una "voce fuori dal coro", Gillipix!
:)